I 5 gruppi alimentari

Il gruppo carne, pesce, uova e legumi
Il gruppo carne, pesce e uova fornisce proteine di elevata qualità e oligoelementi (in particolare zinco, rame e ferro altamente biodisponibile, ossia facilmente assorbibile e utilizzabile) e inoltre vitamine del complesso B (in particolare vitamina B). Nell’ambito del gruppo sono da preferire le carni magre (siano esse bovine, avicole, suine, ecc.) e il pesce. Va invece moderato, per quanto riguarda la quantità, il consumo di prodotti a maggiore tenore in grassi, quali certi tipi di carne e di insaccati. Anche i legumi presentano un elevato contenuto di proteine, pari circa a quello della carne, carboidrati (amido), elementi minerali (ferro, potassio e calcio) e alcune vitamine del gruppo B.

Il gruppo latte e derivati
Il gruppo comprende: tutti i tipi di latte, formaggi e yogurt. Questo gruppo fornisce principalmente: proteine, calcio (in grande abbondanza), vitamine del gruppo B e liposolubili, fosforo (lo yogurt e alcuni formaggi fermentati anche i probiotici).

Il gruppo cereali, loro derivati e tuberi
Il gruppo comprende: pane e pasta (raffinati e integrali), gnocchi, riso, orzo, farro, segale, avena, cracker, fette biscottate, mais, semolino, polenta, cereali soffiati e in fiocchi, patate, castagne. È meglio preferire i cereali integrali, in cui sono mantenuti fibra alimentare, vitamine, oligoelementi, polifenoli. Questo gruppo fornisce principalmente: carboidrati, proteine, vitamine B1, PP, fibra.

Il gruppo frutta e ortaggi
Il gruppo costituito da frutta e ortaggi è una fonte importantissima di fibra alimentare, di beta-carotene (presente soprattutto in carote, peperoni, pomodori, albicocche, meloni, ecc.), di vitamina C (presente soprattutto in agrumi, fragole, kiwi, pomodori, peperoni, ecc.), di altre vitamine e dei più diversi minerali (di particolare importanza il potassio). L’apporto di fibra alimentare alimentare garantito da questi alimenti facilita il transito intestinale e aiuta a controllare i livelli di colesterolo e di glucosio nel sangue.

Il gruppo dei grassi da condimento
Il gruppo comprende: burro, lardo, strutto, panna, pancetta, guanciale, margarina, olio di oliva, oli di semi, alcune preparazioni alimentari (maionese, creme spalmabil ecc.) Questo gruppo fornisce principalmente: lipidi saturi, monoinsaturi (olio d’oliva), polinsaturi (oli di semi) vitamine liposolubili gruppo A/E. L’olio di oliva, ma soltanto se extravergine, fornisce anche polifenoli (potenti antiossidanti). I grassi da condimento sono un concentrato di energia. Per questo, anche se sono molto gustosi, bisogna mangiarne pochi e scegliere di preferenza, per cucinare e condire, l’olio extravergine di oliva (che fornisce anche molti antiossidanti) e gli oli di semi (fornitori di grassi polinsaturi che fanno bene al cuore, alla circolazione del sangue e agli occhi). Burro, margarine, lardo, strutto, panna eccetera contengono grassi saturi, da consumare in piccole quantità e non tutti i giorni.

ESEMPIO di una dieta giornaliera equilibrata